Nino Iacovella: Caduta libera (Tetraplegy)

Nino Iacovella

Poesie scelte da Dimitri Ruggeri 

Leggi tutto Nino Iacovella: Caduta libera (Tetraplegy)

Maurizio Cichetti: lasciate che il massacro evapori

Cicchietti

Poesie scelte da Dimitri Ruggeri – “I versi migliori -gli unici veri?- sono quelli che ti si presentano, come una legge scolpita, nel dormiveglia, o in qualche anfratto del tempo che scorre. È quando la parola viene a patto con una sorta di delirio, di accensione febbrile. Poi c’è solo l’ascolto, la piccola, fragile attesa di un dopo” (M.C.)

Leggi tutto Maurizio Cichetti: lasciate che il massacro evapori

Giuseppe Diodati: allucinazioni sui tappeti volanti

diodati

Poesie scelte da Dimitri Ruggeri

Leggi tutto Giuseppe Diodati: allucinazioni sui tappeti volanti

Tiziana Bascelli: il sentire del cuore

Tiziana Bascelli

Poesie scelte da Dimitri Ruggeri  – “Mi dà pace osservare il cielo, il mare, i paesaggi e tutto ciò di indefinito come il fumo e la polvere, accompagnati dalla mia musica; mi emozionano i dettagli e i colori. Non amo infatti definirle “poesie” ma “metafore”, scritte con un linguaggio semplice e accessibile a tutti, ma che ben pochi forse ne capiranno il senso e il loro insieme l’ho intitolato “Catarsi” poiché solo mettendo su carta la mia angoscia si alleggerisce il mio animo”. (T.B.)
Leggi tutto Tiziana Bascelli: il sentire del cuore